Nasrin Sotoudeh è stata condannata per “collusione contro la sicurezza nazionale”, “propaganda contro lo Stato”, “istigazione alla corruzione e alla prostituzione”, e “essere apparsa in pubblico senza hijab” (il velo obbligatorio in Iran per le donne che copre la testa) a trentotto anni di carcere e 148 frustate

Vincitrice del premio Sakharov del Parlamento europeo nel 2012, braccio destro della premio Nobel per la Pace Shirin Ebadi,  la Sotoudeh e’ il piu’ famoso avvocato dell’Iran, da anni in prima fila per difendere i diritti civili nel Paese, soprattutto i diritti delle donne; era stata arrestata a giugno del 2018 dopo essere stata condannata in contumacia a 5 anni di prigione dal tribunale rivoluzionario di Teheran per spionaggio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

COMUNICATO DELL’OSSERVATORIO INTERNAZIONALE DEGLI AVVOCATI IN PERICOLO (OIAD)

 

 

About Paolo Consolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *